Anabas Testudineus

Distribuzione geografica: Tutta l’Asia tropicale.

Riproduzione: Questo pesce può costruire un nido di bolle in superficie, ma in questo caso molto piccolo ed esiguo. Al contrario può anche non farlo e lascerà le uova galleggiare senza meta sulla superficie. Le cure parentali vengono attuate dal maschio, ma non sono così accurate come nel caso degli altri anabantidi: a volte sono addirittura assenti. Per fomentare gli atteggiamenti riproduttivi si consiglia una temperatura leggermente al di sopra della media di allevamento. La schiusa con temperature di questo tipo avviene dopo circa 24 ore.

Alimentazione: Preferisce il cibo vivo ma si adatta ai mangimi commerciali.

Descrizione: Può raggiungere dimensioni notevoli come i 25 cm riportati dalla dottrina, ma di solito in acquario cresce molto meno. Il suo corpo ha una colorazione grigio argenteo, con fianchi più chiari e ventre bianco. Sui fianchi sono presenti anche numerose macchie scure disposte molto casualmente: solo dietro l’opercolo e sul peduncolo caudale la macchia si presenta più evidente nelle dimensioni.

Allevamento: Fornite un acquario chiuso, ben coperto in quanto è un pesce saltatore e con molta vegetazione in grado di fornire molti rifugi a questi esemplari, altrimenti potrebbero apparire eccessivamente timidi. Schermate la luce in superficie con molte piante galleggianti che saranno gradite anche nel caso il maschio voglia costruire il suo nido di bolle. Le proprietà chimiche dell’acqua non sono cruciali e la gamma di temperatura va dai 15° ai 30°.

FONTE IMMAGINE: www.zoo-logics.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *