Trichogaster Trichopterus

Distribuzione geografica: Indocina, Malaysia, Indonesia, Thailandia.

Riproduzione: Il maschio costruisce un nido imponenete di bolle: la sua caratteristica principale è quella di formarlo in modo che abbia più strati di bolle e quindi si estende molto anche in profondità nell’acqua. Successivamente invita la femmina sotto il nido per la deposizione delle uova: mentre la femmina versa ancora in stato catatonico post accoppiamento, il maschio si affanna a recuperare le uova e a posizionarle nel nido. Se potete allontanate la femmina, in quanto il maschio successivamente è in grado di ucciderla senza problemi. Sarà lui ad occuparsi della prole anche dopo la schiusa che avviene di solito dopo un giorno. Consigliata una vasca specifica.

Alimentazione: Accetta quasi tutti gli alimenti: aggiungete una componente di cibo vivo per preparare la coppia alla riproduzione.

Descrizione: Le sue dimensioni arrivano a circa 15 cm, ma in acquario di solito sono inferiori. E’ un pesce aggressivo, più di tutti gli altri esemplari affini. In particolare è molto insofferente nei riguardi degli altri maschi della specie, quindi evitate di inserire più elementi maschili. Il suo corpo è ovale ed allungato e la colorazione è di un turchese delicato. Caratteristiche le due macchie scure compreso l’occhio altrettanto scuro. Anche le pinne sono chiare con macchie altrettanto chiare e dai sorprendenti effetti metallici. I maschi inoltre hanno una pinna dorsale più appuntita e pronunciata rispetto a quella arrotondata delle femmine. E’ un pesce meraviglioso da allevare e riprodurre, oltre ad essere molto resistente longevo e altrettanto prolifico.

Allevamento: Acquario grande, con fitta vegetazione sia nella vasca che in superficie, in particolare gradite molte piante galleggianti, come l’insuperabile Riccia Fluitans per l’ancoraggio del nido di bolle. Non sono cruciali i valori dell’acqua, ma preferisce di gran lunga acqua tenera e leggermente acida. Se volete incitare la riproduzione, abbassate il livello dell’acqua fino a circa 30 cm e riducete di molto la corrente generata dal filtro. Aumentate la temperatura fino a 28 gradi (altrimenti mantenetevi nel valore standard di 26°) e fornite cibo vivo. Dedicate una vasca specifica con moltissimi nascondigli: ne verrete ripagati.

FONTE IMMAGINE: ribi.bg
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *