Toxotes Jaculatrix

Distribuzione geografica: Australia, India e Asia sud-orientale.

Riproduzione: Non sono disponibili resoconti documentati in acquario.

Alimentazione: Quasi esclusivamente cibo vivo, ma può accettare anche cibo surgelato o liofilizzato, purchè galleggianti. In realtà la soluzione migliore è quella di fornire degli insetti volanti che col tempo verranno abbattuti e predati.

Descrizione: Solitamente pacifico e tollerante verso gli altri compagni di vasca o anche i conspecifici. Potete tenerlo in branco purchè abbiate lo spazio adatto. Si distingue per la sua testa lunga e piatta: il labbro inferiore è più sviluppato di quello superiore. La pinna dorsale e anale sono molto arretrate e questo basta a dare una sensazione di un corpo corto. Il colore è argenteo con macchie scure sui fianchi e sulle pinne. E’ famoso in tutto il mondo per il suo nomignolo di “pesce arciere”: ha una capacità innata nel colpire con uno sputo gli insetti posati fuori dall’acqua di cui sa giudicare l’esatta posizione. E’ anche un grande saltatore: può fare dei balzi fuori dall’acqua di circa trenta centimetri. Raggiunge le dimensioni di circa 25 cm.

Allevamento: L’acquario deve avere un coperchio molto aderente. La vasca deve essere abbastanza alta, in modo da poterla riempire adeguatamente ma solo fino ad un certo livello, in modo da lasciare spazio fuori dall’acqua per ramoscelli e piante, che saranno ottimi appigli per insetti che saranno predati. Le piante che userete come sommerse devono essere in grado di tollerare bene il sale. I parametri chimici dell’acqua devono essere tendenti all’alcalino e mediamente dura. Aggiungete un cucchiaino di sale ongi 5 litri di acqua e mantenete la temperatura tra i 25 e i 30 gradi.

FONTE IMMAGINE: www.watergardenersinternational.org
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *