Xiphophorus Helleri

Distribuzione geografica: America centrale.

Riproduzione: Non difficile in acquario se si predispongono le giuste condizioni. Una femmina alimentata correttamente e in maniera varia può arrivare a produrre anche duecento avannotti ogni 4-6 settimane. La fecondazione avviene sempre con il gonopodio del maschio. Gli avannotti sono autosufficienti e già in grado di nutrirsi di alghe e piccoli organismi.

Alimentazione: Se volete avere pesci veramente sani e in perfetta forma è fondamentale fornire cibo vivo e soprattutto una componente vegetale. In alternativa vengono accettati diversi tipi di mangimi commerciali.

Descrizione: E’ un pesce pacifico, ma nello stesso tempo attivo. Ama vivere in branco, ma i maschi spesso sono rissosi tra loro e inevitabilmente il più debole finirà per subire la superiorità del dominante. Per questo motivo cercate di introdurre un solo maschio. Viene comunemente chiamato Portaspada per la forma allungata della pinna caudale, simile appunto ad una lama di spada. In natura il maschio selvatico ha una colorazione verde con un giallo appariscente della pinna caudale. In realtà i bordi della spada sono neri. Nel corso degli anni l’uomo ha creato molti esemplari selettivamente, ottenendo colorazioni diverse di questo simpatico pesce. Il corpo della femmina è leggermente più corto e tozzo e ovviamente senza la famosa spada della pinna caudale. Dimensioni massime raggiunte 10 cm.

Allevamento: Allestite l’acquario prendendo in considerazione una fitta vegetazione, che sarà molto utile nell’allevamento degli avannotti, sia come rifugio che come supporto utile alla crescita degli infusori. Predisponete un buono spazio aperto per il nuoto. Mantenete la temperatura su livelli tra i 21 e i 25 gradi. L’acqua deve essere alcalina e mediamente dura.

FONTE IMMAGINE: www.bornovaakvaryum.com
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *