Gli invertebrati d’acqua dolce

Nel vostro acquario scoprirete, così come è stato per le piante, che i pesci non sono gli unici ospiti interessanti da inserire ed ammirare, ma la natura ci offre altre creature altrettanto meravigliose che possono addirittura sorpassare per interesse e simpatia anche i pinnuti più famosi. Parlo ovviamente degli invertebrati d’acqua dolce.

Come per le altre sezioni del sito, troverete anche in questo caso degli articoli generici che vi porteranno a conoscere la biologia, le abitudini e le esperienze di allevamento e riproduzione degli invertebrati più diffusi in acquario. Il sito distingue le varie tipologie soffermandosi in particolare su:

  • Bivalvi
  • Crostacei
  • Gasteropodi

Sicuramente il gruppo dei crostacei è quello che negli ultimi anni ha riscosso più interesse e diffusione in acquariofilia, grazie soprattutto alle diverse specie di Caridine che il mercato ha prodotto. Non a caso c’è chi decide di allestire direttamente un caridinaio, ovvero un acquario adibito ad uso esclusivo riguardo l’allevamento e la riproduzione di questi piccoli gamberetti. Anche i gasteropodi hanno fatto registrare un piccolo incremento della presenza nelle nostre vasche: le diverse varietà cromatiche del genere Ampullaria hanno prodotto un maggiore interesse verso le lumache d’acqua dolce. I bivalvi invece, a torto secondo il mio modesto parere, sono ancora un pochino meno apprezzati rispetto alle altre due tipologie di invertebrati. Ma il tempo darà ragione anche a queste interessanti conchiglie d’acqua dolce.

Oltre agli articoli di varie tematiche riguardo le caratteristiche e le esigenze dei crostacei, gasteropodi e bivalvi, anche in questa sezione troverete delle schede illustrative per ogni gruppo in modo tale che potrete scegliere al meglio l’invertebrato che fa al caso vostro.

Vedrete che arricchire il vostro scenario con degli invertebrati che possano condividere lo spazio con i pesci che avete scelto, sarà molto emozionante e darà un tocco di maggiore realismo all’acquario che avete allestito. La biodiversità in acquario, come in natura, è sempre una ricchezza!

Commenti chiusi